E-mail

Gyncentrum

E-mail

a.pytlowska@gyncentrum.pl

Telefon

00 48 535 178 386

LAPAROSCOPIA GINECOLOGICA

La laparoscopia ginecologica è un metodo di diagnosi e di trattamento, consente l'esame del tratto genitale femminile e, nel caso di anomalie, permette di eseguire un l`intervento per rimuovere le patologie o focolai di endometriosi. L'uso della laparoscopia in ginecologia è molto ampio e comprende:

  • Identificazione e rimozione di endometriosi
  • Individuare e rimuovere le aderenze nell'addome
  • La rimozione dei fibromi uterini
  • La rimozione di cisti e noduli all'interno degli organi riproduttivi
  • La valutazione della pervietà tubarica
  • Valutare la conformazione e la posizione degli organi genitali


Indicazioni per il trattamento

Laparoscopia si fa nel caso di:

  • l`infertilità diagnosticata
  • malformazioni negli organi riproduttivi (noduli, cisti, fibromi, aderenze)
  • endometriosi fondata
  • il dolore inspiegabile nel bacino
  • i sanguinamenti anomali
  • il sospetto di gravidanza ectopica

 

Come e’ il trattamento?

La laparoscopia è un intervento chirurgico eseguito in anestesia generale. Prima di eseguire l’intervento, l’addome è riempito di anidride carbonica, che mira a sollevare la parete addominale e la spaziatura degli organi interni. Il medico tramite una piccola incisione di circa 10mm nei pressi dell’ombelico, introduce un laparoscopio - il dispositivo è costituito da una serie di ottiche che permettono l'ispezione visiva dell'interno della cavità addominale. Se esiste la necessità di un intervento chirurgico si eseguono altre due incisioni supplementari (5-10 mm), di solito nel basso addome sotto la linea del bikini, che consente l'introduzione di microstrumenti speciali. Il medico osservando l'immagine sul monitor dall'interno della cavità addominale, con i microstrumenti, opera i tessuti e gli organi malati. Dopo l'operazione si rilascia l’anidride carbonica che riempiva la cavità addominale, si procede con la sutura delle incisioni ed il risveglio del paziente.


Convalescenza dopo l'intervento

Il paziente torna a casa il giorno successivo dopo l'intervento chirurgico. Il periodo di convalescenza dopo l'intervento chirurgico dura 7-14 giorni. In questo momento, le ferite causate dalle piccole incisioni si guariscono e di solito non lasciano difetti estetici.


Vantaggi della laparoscopia

Il principale vantaggio della laparoscopia è l’alta precisione e la bassa invasività della procedura (piccole incisioni, minima perdita di sangue durante la chirurgia). A differenza della chirurgia tradizionale, il paziente recupera rapidamente, e le cicatrici sono quasi invisibili. La laparoscopia è anche uno strumento diagnostico eccellente utilizzato nel trattamento dell`infertilita’.
 

Che analisi bisogna fare prima del trattamento?

Prima di un intervento chirurgico, è necessario eseguire le seguenti indagini:

  • valutazione morfologica dell’apparato
  • Indicatori di coagulazione del sangue (PT, INR, APTT)
  • Proteine sieriche
  • Test epatici
  • Elettroliti Na +, K +
  • anti HBs
  • anti HCV
  • ECG

Ulteriori raccomandazioni saranno indicate individualmente dal medico.


Possibili complicazioni dopo un intervento

Le complicazioni dopo la laparoscopica sono molto rare. Poichè questo è un intervento è eseguito in anestesia generale possono apparire:

  • Complicazioni associate all'anestesia
  • Il danno tissutale
  • Infiammazione
  • Ernia
  • Danni del tratto gastrointestinale, del sangue, delle vie urinarie
00 48 608 767 231 office@gyncentrum.pl Gyncentrum on Facebook